All Stars News

ALL STARS NEWS
Volley Cup 2017/2018: vittoria degli Old Fighters sul campo degli AllS nel primo incontro della sfida incrociata. Rivincita il 17 Gennaio a Cernusco. DAJE ALLS !!!
→ Classifica provvisoria Girone A Volley Cup Top Level

Pensieri Profondi

PENSIERI PROFONDI
«Vorrei che tu venissi da me in una sera d’inverno e, stretti assieme dietro i vetri, guardando la solitudine delle strade buie e gelate, ricordassimo gli inverni delle favole, dove si visse insieme senza saperlo». (Dino Buzzati, Gli inviti superflui)

16/04/10

Consigli spiccioli

Due trucchetti che possono farci comodo: so che è difficile mentre si gioca farseli venire in mente, ma non si sa mai: 1) se dobbiamo mandare la palla nell'altro campo in palleggio indirizziamola negli angoli del campo (zona 1 e 5) o lungolinea, quantomeno costringiamo gli avversari a muoversi e renderemo loro la vita meno facile. Evitiamo il centro, quasi sempre presidiato. 2) Oppure tiriamola addosso all'alzatore, lo costringeremo ad alzare ad un attaccante (tanto più se alzatore unico) togliendo una possibilità d'attacco.

10 commenti:

10 Davide ha detto...

Luigi non me lo dire!!! Mercoledì nel quarto set abbiamo sbagliato gli ultimi 5 attacchi di fila! Malgrado l'abbia gridato in tutti i modi "BUTTATELA ALTA LUNGA!!!", 50 volte, l'alzatore ha dato 5 volte di fila la palla allo stesso attaccante che ha sbagliato 5 volte lo stesso movimento!!! 5 volte!!! E abbiamo perso così!!! Non ero così incazzato dalla sera di Milan-Liverpool ai rigori!!! Se non si ottiene il cambio palla con l'attacco perchè siamo in bambola, bisogna buttarla di là, alta e lunga, meglio negli angoli, o lo fa l'alzatore o l'attaccante, chi per primo lo capisce!!! Primo gli avversari devono andarsela a prendere, secondo non tutti riescono a metterla sulla testa dell'alzatore da così lontano, terzo noi abbiamo tutto il tempo di organizzare il muro.
Spero che non accada più!

8 Massimo ha detto...

Stasera sono un poco triste :,-(( ed in vena di citazioni:

Marco Paolini (Allenatore e docente nazionale FIPAV)
“In un gioco di squadra, capire che si vince tutti assieme ed analogamente si perde insieme, capire che non importa sapere di chi è la colpa ma è fondamentale aiutarsi continuamente in campo, capire che gli obiettivi di squadra sono sempre più importanti di quelli dei singoli, significa essere più avanti degli altri”...significa essere una SQUADRA.

1 Luigi ha detto...

Questa è la Bibbia, Massimo. Magnifica citazione.

10 Davide ha detto...

Va beh, va beh... Max, tra mail e post vedo che proprio non ti sono piaciuto, oggi. Tuttavia penso ancora che:

A)le mail di tutti le devono leggere tutti
B)gli alzatori devono sbattersi quanto gli altri C)se abbiamo perso una partita in un modo stupido se ne deve parlare

Possiamo decidere, se mai, di dedicare il blog solo alle cose semiserie e di non parlare di volley tout-court. Potrebbe essere una soluzione. Allora la smetto subito. Ma se il blog rimane strumento di discussione, anche seria, non posso preoccuparmi, ogni volta che dico una cosa diversa da "che bello oggi c'è il Sole" che qualcuno si offenda!

24 Claudia ha detto...

"E’ giusto, però, che io inviti ancora una volta a riflettere tutti coloro che, per orgoglio o per pigrizia, né hanno un naturale atteggiamento di autocritica né sanno reagire alle sollecitazioni esterne. E questo paragrafetto riguarda un pochino tutti. Potrebbe essere un diverso atteggiamento nei confronti delle novità e degli “sforzi” mentali a far perdere agli ALL STARS alcune stelle. Rischia di rimanere in un angolino chi preferisce lamentarsi, chi non vuole prendere atto che gli ALL STARS non sono quelli che si allenano di mercoledì nel corso dell’ARCI ma sono un qualcosa in più, e chi non accetta le critiche. Lo dico per il bene di chi queste cose le vuole capire."

Davide, queste sono parole tue... Se le hai scritte, mettile in pratica!

Per quanto mi concerne ti stai lamentando continuamente e in modo ossessivo di una questione che riguarda il mio modo di operare.

E' evidente che quest'anno le cose si sono evolute in tanti modi. Questa evoluzione è nata da una mia continua e fruttuosa organizzazione.
Chi organizza deve sapere di avere il sostegno e la giusta attenzione per il tempo gratuito che spende. Leggere con disattenzione una mail e rispondere parzialmente significa far perdere tempo prezioso a chi ne spende già tanto. Una volta, due, tre passi ma se questo è lo standard (il tuo) a me non sta bene e lo dico a voce alta perchè sia chiaro a tutti.
Anche sovrapporsi con discussioni di diversa natura dall'oggetto della mail fa perdere un sacco di tempo a chi deve "tirare le somme" e questo l'ho già ripetuto più volte. L'unico che non comprende sei tu Davide. Mercoledì ne parliamo bene e cerchiamo di risolvere questa questione ma sappiate sin da ora che sono molto amareggiata dal comportamento di molti. In primo da Davide, che si ostina a non capire, in secondo da tutti coloro che, ancora una volta, non hanno ritenuto valido ciò che avevo scritto e si sono presi la briga di fare una discussione aperta su una questione che io ritenevo non dovesse essere fatta via mail.
Sono molto combattuta e quasi propensa a lasciare gli All Stars e se pensate che sto esagereando vuol dire che non avete ancora capito niente.
Ci vediamo cmq mercoledì.

8 Massimo ha detto...

Vorrei separare le questioni di merito da quelle di metodo.

Per quanto riguarda il merito delle varie discussioni di questi ultimi giorni, ognuno è libero (e ci mancherebbe altro) di pensarla come vuole e di esprimere le sue opinioni liberamente e francamente (questo è il bello dei blog, soprattutto quelli condivisi).
Nella normale dialettica fra persone intelligenti ci sta la discussione, l’essere d’accordo o contrari, il dibattito anche acceso. Il problema a mio avviso è il metodo.

La mia solita citazione: Davide 8 ha detto (e rivolto proprio a me) ”Questo è il blog di tutta la squadra…” e “C’è un tempo per l’agonismo e c’è un tempo per le pacate riflessioni”.

Tutto giusto e condivisibile ed è proprio qui che voglio arrivare: le valutazioni tecniche e tattiche sul gioco e sulle partite, le considerazioni sull'organizzazione degli eventi, le discussioni sui metodi di allenamento vanno benissimo, ma le critiche troppo nette non devono essere mai rivolte ai singoli (ci penserà l’allenatore a farlo se vorrà, faccia a faccia, al momento giusto…Patrice questa parte del tuo nuovo job sarà senz’altro la più difficile).

QUESTO E’ IL BLOG DEGLI ALL STARS, siamo una squadra e dobbiamo pensare ed agire sempre come una squadra: essere costruttivi, non cercare di imporre a tutti i costi la propria opinione, adeguarsi alla decisione della maggioranza, cercare di non urtare o ferire nessuno.

C’è il tempo delle celie e c’è il tempo delle riflessioni. Commenti troppo emotivi o troppo diretti a singole persone (vedi sopra…) vanno a mio avviso evitati.

11 Rocco ha detto...

Mi sento in dovere di aggiungere qlcs di serio per rimediare ad un clima teso...
In genere tendo a "buttare battute" per alleggerire il tedio, ma in questa settimana mi pare che l'atmosfera si stia incupendo troppo e per piazzare un po' di luce nell'oscurità vorrei riportarvi ai momenti in cui ognuno di noi (da soli o insieme) ha scorto anche un minimo margine di miglioramento... portate dentro e fuori quella sensazione di "riuscita"! Vi servirà per continuare ad avere entusiasmo! Lo stesso entusiasmo che in alcuni momenti può mancare a qualcun'altro e che potrà essere utile a risollevarlo...

In una squadra è indispensabile essere ed esistere tutti insieme... se qlcs non va, tutti non vanno; se qlcs va tutti ne gioscono condividendone i risultati.
Uso il termine qlcs e non qlcn, perché a non andare non sono le persone, ma gli atteggiamenti, le condizioni, gli errori tecnici/tattici, ecc... tutte situazioni attribuibili a chiunque, che equivale a dire a nessuno.

Le discussioni sono utili se fanno affiorare il problema e fanno riflette le persone.
Se si sfora il limite:
- del presentare il problema
- e del diritto di replica
si trasforma in polemica sterile che porta per assurdo alla chiusura delle idee e delle posizioni.
Fermiamoci quindi al primo scambio di battute perché è quel primo scambio che innesca il meccanismo di apertura mentale e di riflessione che porta alla soluzione del problema, altrimenti si esplode e la radioattività fa il resto... terra bruciata intorno...

Sempre più Membro Anziano e Pensiero Profondo grazie a tutti voi

Valeria ha detto...

Mamma mia ragazzi!
solo una riflessione da una vostra fan... o forse a questo punto una vecchia fan... eh già, perchè tanto quanto mi entusiasmate in campo, tanto mi deludete qua!!!
Ma non siete una SQUADRA??? Caspita, scrivete commenti individualistici e mostrate un egocentrismo che non può essere lo specchio di una SQUADRA, nè mostra in alcun modo uno spirito di SQUADRA! Mi auguro che questo cambi presto, perchè ho la sensazione che altrimenti si vedrà nella prossima partita!
Forza!!!!
Tornate ad essere una SQUADRA, vera!!!
Ps: ovviamente questa riflessione non è rivolta a tutti, in generale...
Max & Claudia, continuate così...

10 Davide ha detto...

Valeria non ho capito chi sei, ma per favore non dire cose che il nostro gruppo tutto sommato non si merita. I comportamenti individualistici e pieni di egocentrismo sono stati per lo più miei. In quest'ultimo periodo ho attaccato tutti. Se in squadra ci fosse stato Topo Gigio penso che sarei riuscito a farmi odiare pure da lui! Probabilmente non ero in un gran periodo. Mentre qualcun'altro ai periodi "no" reagisce roggomitolandosi su se stesso a me invece capita di reagire sragionando e diventando insopportabile. Sono sicuro che se tornerai a leggere queste pagine troverai presto un clima più soft ed amichevole.

10 Davide ha detto...

"Commenti troppo emotivi o troppo diretti a singole persone (vedi sopra…) vanno a mio avviso evitati." Questa frase di Massimo non si riferiva al commento di Claudia immediatamente precedente, ma ad un mio commento che ho eliminato in quanto appunto troppo emotivo e troppo diretto.