All Stars News

ALL STARS NEWS
OPES Volley Cup: pronto riscatto degli All Stars che si impongono per 5 a 0 nel derby contro la Di.Po. Bernareggio. Il 17 Dicembre ultimo allenamento dell'anno prima della meritata paura natalizia. DAJE TUTTA, ALLS !!!

Pensieri Profondi

PENSIERI PROFONDI
«Voglio, avrò, se non qui, in altro luogo che ancora non so. Niente ho perduto. Tutto sarò». (Fernando Pessoa)

31/05/10

Alcuni momenti di una giornata indimenticabile. Grazie SQUADRA!

Queste sono solo alcuni "fermo immagine" della giornata di ieri. Per quante siano le foto scattate, non saranno sufficienti ad immortalarne l'intensità. Ci affideremo alla nostra memoria e alle sensazioni che ognuno porterà nel cuore, quelle sensazioni che non ci hanno fatto dormire la notte prima e quelle immagini che hanno accompagnato il sonno di quella successiva. Immagini e sensazioni che resteranno per sempre senza togliere spazio a quelle dei Tornei a venire. Grazie squadra! P.S.: Non ho una foto del gruppo al completo. Qui manca Max... Se qlc ce l'ha la pubblichi pfv

26 commenti:

11 Rocco ha detto...

...siamo sempre i migliori a bivaccare, divertirci e... quando è il momento, a dare il meglio!!!

...avevo detto che avrei voluto un giorno di tregua, ma non ce l'ho fatta a non lasciare almeno una traccia da qualche parte nell'etere...

Voglio ringraziarvi tutti per lo stimolo e la carica che mi lasciate dentro per superare i giorni a seguire:
- a Claudia perché abbonda di iniziativa
- a Davide perché è pronto a rimettersi in gioco
- a Max perché è il Massimo
- a Patrice perché ci sostiene come squadra
- a tutti gli altri perché fortificano la mia convinzione che le cose belle si fanno insieme a persone altrettanto splendide
- ai traditori perché stimolano quel sano e puro sentimento agonistico
- ai passanti e ai tifosi che vengono profusi dal nostro spirito ludico e si diffondono...

24 Claudia ha detto...

@Rocco: Prego e grazie insieme!

@All:

Ho un aneddotto divertentissimo di ieri da raccontare.

Ore 18:05 Claudia e Laura al banco dei segnapunti nella partita dei quarti di finale tra PW e PK.

Premessa:
Oltre ai numeri del tabellone da girare c'è un foglio che deve essere scrupolosamente compilato. Il foglio è suddiviso in 4 colonne: Primo Set e Secondo Set per squadra PW e Primo e Secondo Set per squadra PK. (numeri da 1 a 40)
Quando inizia la partita le squadre sono posizionate come risulta sul foglio, nel caso specifico PW a sx e PK a destra.
Il bello viene nel secondo set quando le due squadre si invertono. Per il punteggio sul tabellone nessun problema perché il punteggio è sempre associato al posizionamento della squadra in campo... per il foglio bisogna prestare attenzione perché a quel punto le due squadre sulle colonne del secondo set sono invertite rispetto al loro posizionamento in campo.
Scusate il lungo antefatto ma era doveroso per prepararvi ad una grassa risata.

Ora arriva il fatto.

Claudia "Laura mi raccomando stai ben attenta perché le squadre andesso sul foglio sono invertite e devo segnare i punti nella colonna giusta ..."
Laura: "Vuoi invertirti con me?"
(come se la colonne si invertissero inseme a noi)

Il bello è stato che una frazione di secondo dopo averla detta, ha capito la 'castronata' che aveva proposto e abbiamo riso talmente tanto e forte che l'arbitro ci ha dovuto richiamare perché dovevamo far partire il tempo del secondo set....

Credetemi se mi scendono ancora le lacrime dal ridere... sempre lei... sempre LAURA!
Grazie di esistere così come sei!

10 Davide ha detto...

Questa gag è fantastica...
Grazie Claudia e grazie Laura!

5 szeb ha detto...

Ciao All Star come traditore devo dire che che aver giocato contro mi ha fatto un certo effetto,diverso da altre volte che ho incrociato i gatti nello stesso torneo,nel senso che è la prima volta fin dal lontano 94 anno di debutto al corso Arci (insieme a Danilo) che trovo un gruppo come questo che ha voglia di migliorare e nello stesso tempo di divertirsi senza incazzarsi per le sconfitte.
Durante il nostro scontro si è potuto notare cole gli All erano squadra e Noi un gruppo,ecco il grande salto in avanti fatto in poco più di due mesi,anche nelle altre partite vedevo nessuno si scagliava contro l'altro ma ci si aiutava e questo è la cosa più importante,oltre ai progressi fatti a livello tattico.
Siete diventati troppo bravi,mi che non riconsegno la maglia e ad Oreno gioco con quella vecchia.
Ciao All Star.

12 luca ha detto...

grazie a tutti!!

@rocco: mi unisco ai ringraziamenti
@clod e lau: sto ancora ridendo
@szeb: i tuoi sono i complimenti migliori

MITICI!!!!!!

41 Simone ha detto...

...Sta storia dei "traditori" inizia a scazzarmi parecchio. Sono il primo a scherzarci sopra però adesso mi ha decisamente stufato. Nella vita si hanno più amici e si esce con più gruppi diversi. Nessuno dei miei amici mi ha mai ringraziato perchè senza di me o altri aumentava il gusto di divertirsi la sera, in barba a me che avevo preso momentaneamente altre vie.
Il mio sano e puro sentimento agonistico mi aveva portato a pensare, pre-torneo, che in caso di scontro con gli All Stars avrei chiesto di non scendere in campo in quella partita, perchè mi dispiaceva esultare un punto contro chi mi ha dato tanto, e non sono un professionista che gioca ed esulta per chi lo paga.
Adesso però questo pensiero rinunciatario sta velocemente scemando, e credo non si ripresenterà.
La mia giornata di ieri è stata bellissima: sono dispiaciuto per non essere riuscito a vincere nemmeno un set in due edizioni, non perchè voi avete avuto la soddisfazione di vincerne 2 al primo tentativo.
Quindi complimenti per i progressi tecnico-tattici di cui anche io mi sento di avere contribuito e di avere imparato. Però sono sicuro che senza alcuni traditori crescerete ancora di più a livello di tutto.
Ci vedremo in qualche altro torneo! A presto!

24 Claudia ha detto...

Ciao Simo... scusa se intervengo ma non vorrei si rovinasse il clima di questo mio post.
Credo tu abbia scritto in tante righe quello che Rocco ha riassunto in una "ai traditori perché stimolano quel sano e puro sentimento agonistico" ed i "traditori" erano proprio in coda ad un elenco di ringraziamento.
Io ho sempre sostenuto le tue scelte anche senza necessità di motivazioni e lo sai, ma se non saresti sceso in campo contro gli All Stars non avrei condiviso la tua scelta e te lo avrei detto.
Un professionista non è colui che gioca ed esulta per chi lo paga ma è colui che gioca ed esulta per se stesso e quindi per la sua squadra.
Per quanto riguarda la soddisfazione io ti posso dire la mia: essermi misurata in uno sport che amo con delle persone che ho imparato ad amare, te incluso; aver esultato per una vittoria, per un bel recupero e anche aver capito il perché di una sconfitta. Il conto dei set vinti lo apprendo da te. Io quando ho giocato contro Szeb e Danilo non mi sono sentita diversa da quello che sono di solito. Simone, con qualsiasi squadra tu scelga di giocare, dai il 100%, fallo per te e per la squadra! Un grosso abbraccio, Cla

41 Simone ha detto...

"ma se non saresti sceso in campo contro gli All Stars non avrei condiviso la tua scelta e te lo avrei detto" hai ragionissima e pensandoci avrei mancato di rispetto a chi giocava con me e, magari, anche a chi era contro di me. Quindi fa capire quanto io sia bonariamente somaro.
Però, ripeto, se qualcuno mi ringrazia perchè il "tradimento" di qualsiasi tipo ha contribuito a creare certe atmosfere ritenute positive, non mi farà mai piacere. Che lo si scriva in una o seicento righe.

24 Claudia ha detto...

:)

Io avrei una soluzione... ne parlerò con ....
.... Enzo!!!

Non fare quella faccia! Stavo scherzando... Forse!!!

7 laura ha detto...

Ciao Simone, intervengo anch'io, come Claudia per dirti la mia.. dal mio punto di vista tu, come chiara frigerio, szeb, luigi e danilo non siete dei traditori, siete semplicemente degli amici, sportivi e agonisti, che come me e con me condividete una sana passione per la pallavolo.. non importa da che parte decidete di scendere in campo perchè l'importante è scendere in campo, mettersi in discussione e dare tutto se stesso per la propria squadra, qualsiasi essa sia !! confrontarsi, misurarsi, migliorarsi, non si smette mai di crescere e divertirsi se si ha voglia e fame di questo :)
un gruppo, una squadra, una famiglia, è composta da persone "simili" tra loro ma diverse.. ed è proprio questa diversità da noi che ci arricchisce e unisce :)spero di avere presto l'onore di giocare con te o di scontarmi con te perchè ci metterò l'anima e cercherò di dare sempre il 100% e di più :) un bacio Laura

8 Massimo ha detto...

Parte Prima: le emozioni

E’ difficile per me fare un commento veramente imparziale, in quanto la fantastica giornata vissuta insieme a tutti voi mi rende così coinvolto emotivamente da essere per forza di cose appassionato ed entusiasta. E certamente è giusto così…
Per prima cosa un ringraziamento per la voglia, l’entusiasmo, lo spirito e la volontà che ognuno di voi ha profuso con tutto se stesso durante la lunga giornata di Pagnano. Ognuno con la sua energia, con la sua forza e con i suoi limiti, ma tutti con uno spirito di squadra veramente eccezionale. E’ questo che fa la differenza!!
Diciamocelo francamente: chi di noi all’inizio di quest’anno sportivo avrebbe pensato di riuscire a partecipare ad un torneo competitivo come quello di Pagnano? E facendo una figura più che degna, a cospetto di squadre tecnicamente molto preparate (abbiamo visto giocatori di serie C e giocatrici addirittura di serie B1) ed indubbiamente più giovani di noi?
Riprendo un concetto a me caro, con cui ho discusso con Luca e Patrice e di cui parla anche Szeb nel suo commento: “fuori siamo amici, in campo siamo una squadra, e in una squadra ci sono delle regole” (Luca#12): un gruppo è un insieme di persone che praticano un’attività comune (come noi all’inizio del corso), senza ruoli ben definiti, dove si impone chi ha un carattere più forte o solamente più espansivo; una squadra è un insieme di persone che puntano unite verso un obiettivo comune (come noi adesso) ognuno per la sua parte ed ognuno con le sue abilità e caratteristiche, con ruoli gerarchici stabiliti e rispettati, scelti in base alle competenze ed agli skins personali.

8 Massimo ha detto...

Parte Seconda: le partite

A onor del vero abbiamo avuto la sorte a favore nel sorteggio del girone iniziale, che ci ha permesso di non affrontare subito squadre di alto tasso tecnico.
1° incontro: Se La Chiami Prendila. Contro la squadra di Danilo, Szeb e Federica, abbiamo cominciato subito molto concentrati e abbiamo giocato un buon primo set vincendo bene anche grazie ad una brutta partenza della squadra avversaria (Szeb mi ha confidato che nei primi giri avevano sbagliato la formazione). Secondo set combattuto ma perso di 4-5 punti (qualche errore di troppo in attacco ed in ricezione).
2° incontro: Tom Tom. Partita quasi fotocopia della precedente. Subito molto concentrati e 1° set ottimo, vinto bene. Anche in questo caso ci siamo un poco rilassati e abbiamo perso il 2° set di 4-5 punti (poco convinti soprattutto in difesa).
3° incontro: Full Off. La nostra più brutta partita, persa 2 a 0 quasi senza combattere. Siamo entrati in campo deconcentrati, dopo una pausa di 3 ore dalla partita precedente, abbiamo cominciato male e ci siamo innervositi sbagliando ancora di più: pochi attacchi, poche difese, male in ricezione.
In definitiva siamo arrivati terzi nel girone (anche vincendo con i Full Off saremmo arrivati comunque terzi, perché pari punteggio con Se La Chiami Prendila e Tom Tom ma con una peggiore differenza punti negli scontri diretti) e abbiamo incontrato la squadra seconda classificata del girone dei Gatti di Marmo, gli Scoppiati, che nonostante il nome era formata da giocatori giovani e di buon livello tecnico e tattico (c’era addirittura una giocatrice di B1). Questa è stata invece la nostra più bella partita: esaltati dal livello tecnico degli avversari e dal tifo (in quel momento c’era intorno al nostro campo veramente tanta gente e molta a nostro favore) abbiamo sfoderato una partita perfetta, persa 2-0 ma combattuta allo spasimo (soprattutto il 2° set, veramente tirato). Mitici i muri a 2 con cui abbiamo messo in difficoltà il loro attaccante principale (che si è preso una leggendaria murata da Sara), le difese acrobatiche, le ricezioni impeccabili.
Dopo questa sconfitta siamo entrati nel Girone Blu ed abbiamo incontrato nei quarti di finale la Squadra Simpatia, proveniente da un girone fortissimo in cui si era classificata al quarto posto. Partita giocabile, con avversari tecnicamente e atleticamente superiori, ma meno organizzati come squadra. 1° set tirato punto a punto e perso di sfortuna di un solo punto, con sirena che suona subito prima di un nostro servizio (se si fosse potuta giocare ancora una palla, chissà…la prossima volta portiamoci un cronometro). 2° set fotocopia del primo e perso di soli due punti anche in questo caso con noi pronti al servizio. Partita difficile e tesa, giocata bene anche se con qualche errore di troppo in attacco (alzate imprecise, attacchi sbagliati). Si potrebbe anche recriminare contro l’arbitro per la fiscalità con cui ci ha fischiato qualche invasione discutibile... Insomma per 3 punti o per pochi secondi (ma allora lo spazio-tempo esiste sul serio!!) non siamo riusciti ad arrivare alla semifinale.

Un po’ di delusione resta, ma resta e si consolida anche la convinzione di aver fatto e dato il massimo. Siamo andati a Pagnano per imparare e divertirci, torniamo da Pagnano più forti e consapevoli dei nostri progressi, ma anche consci che la strada da percorrere è ancora molta: buona la prima, ma la sfida continua!!
Mi hanno fatto un piacere enorme gli attestati di stima di Danilo, Szeb e Luigi, quasi “stupiti” del livello di gioco e della compattezza di squadra che abbiamo dimostrato.

8 Massimo ha detto...

Parte Terza: le critiche costruttive (1)

-gli alzatori devono cercare di essere ancora di più il vero motore della squadra. Come diceva giustamente Patrice in un commento “l’alzatore e’ il centro del gioco, il maestro, quello che distribuisce e quello che sceglie… un buon alzatore deve essere egoista”. In altre parole il gioco della squadra dipende dal gioco dell’alzatore, ma anche lo spirito della squadra dipende dall’ispirazione e dall’indole dell’alzatore. Dovete cercare di prendere per mano la squadra e trascinarla, ispirare, costruire, variare, motivare gli attaccanti. Compito non facile, ma ognuno di voi ha le potenzialità per crescere ancora. Altro punto da migliorare è la capacità di trovare il punto forte del nostro attacco e il punto debole della difesa avversaria (quindi la capacità di analisi del gioco): questo aspetto migliorerà sicuramente con il gioco e con l’esperienza. Imparate ad osservare le squadre avversarie e ad analizzarle dal punto di vista tattico. Piccola nota: Patrice, tu DEVI giocare alzatore, in quella posizione fai la differenza e diventi così l’esempio motivante per tutti gli altri alzatori!!

- i centrali devono crescere da due punti di vista: a muro devono acquisire maggiore mobilità laterale per coprire meglio gli attacchi dalle bande avversarie. Và abbastanza bene il muro al centro ma se banda o alzatore non vanno a muro spesso il centrale è in ritardo sull’attacco avversario (c’è da dire però che non abbiamo mai fatto allenamenti specifici su questo tipo di movimento). In attacco i centrali devono essere più propositivi, aiutare l’alzatore muovendosi per il 1° o il 2° tempo senza aspettare di veder partire la palla, spostarsi di più, fintare di più per confondere il muro avversario. Stando fermi sulla linea dei 3 metri si danno punti di riferimento facili al muro avversario e non si agevola l’alzatore nella costruzione del gioco.

8 Massimo ha detto...

Parte Quarta: le critiche costruttive (2)

- le bande devono acquistare mobilità, velocità e impatto sulla partita. Soprattutto se non fanno muro (NB questo discorso vale anche per gli alzatori quando l’attacco è dal loro lato) devono essere più veloci a tornare indietro e a prendere posizione in difesa (sia la banda di prima linea che quella di seconda linea): il muro ad uno fa quel che può e copre per forza di cose meno campo, quindi diventa indispensabile difendere attivamente in cinque, coprendo più campo possibile. Naturalmente lo stesso argomento vale anche quando l’attacco è dal lato opposto: entrambe le bande (o entrambi gli alzatori) devono essere velocissimi a prendere posizione e a difendere: ricordatevi che per difendere bene bisognerebbe al momento dell’attacco essere già posizionati, fermi in posizione raccolta, pronti a scattare come una molla!! Un altro punto di miglioramento per le bande sarà la varietà dei colpi d’attacco: soprattutto quando l’alzata non è precisissima o quando abbiamo davanti un muro forte non è logico giocare sempre la schiacciata in diagonale. Variare i colpi significa giocare in diagonale ma anche in lungolinea (sono poche le squadre che coprono bene questa parte del campo), palle forti ma anche pallonetti (soprattutto contro il muro a due), se necessario (alzata brutta) non attaccare ad una mano ma giocare una palla spinta in palleggio.

- il coach Patrice merita un capitolo a parte: ha dovuto fare delle scelte e prendere delle decisioni sicuramente per lui in quel momento difficili: voglio ancora una volta manifestagli il pieno appoggio mio e di tutta la squadra in tutto quello che fa per noi. Sei l’unico che può farlo perché sei l’unico in squadra non discutibile e veramente al di sopra di ogni possibile contestazione. Anche per lui un punto di miglioramento (Patrice, lo sai già!!): la capacità di cambiare al volo un giocatore quando questo è in difficoltà, non rende, ha un problema, e non è certo facile da fare giocando, dovendo pensare al gioco, agli avversari, alla rotazione, al punteggio, all’attacco da fare….Comunque non preoccuparti: siamo tutti con te. Riprendendo le tue stesse parole “la gente che partecipa ai tornei, partecipa anche per vincere e vedere del bel gioco ed è disposta a giocare solo una partita ed a fare il tifo dopo” (Patrice#6).

8 Massimo ha detto...

Parte Quarta: i complimenti

Non voglio parlare troppo dei singoli, ma qualche citazione è irrinunciabile: Davide perfetto nella partita contro gli Scoppiati (concentrato e determinato come non mai), Cristiano che si è integrato subito nel nostro gruppo, alzando fortemente il livello tecnico della squadra (Cristiano, a nome di tutti, sei ufficialmente una stella della costellazione degli All Stars!!), Sara ed Elisa che, soprattutto nelle ultime due partite, hanno fatto la differenza in ricezione e difesa (e Sara ha anche murato lo “sbruffone” degli Scoppiati!!). Ma comunque un BRAV* a tutt* (Chiaraf, hai notato gli asterischi?).

In generale possiamo ancora migliorare, soprattutto là dove non abbiamo fatto molto allenamento: i muri dei centrali, le battute (a volte troppo poco incisive), la ricezione (dove a volte soffriamo troppo), la fantasia e la creatività d’attacco. Ma la compattezza di squadra l’abbiamo già conquistata, è una caratteristica degli ALL STARS e sarà sempre la loro arma migliore.

Bene è quasi un’ora che scrivo di getto, per il momento penso che possa bastare. xD

PS: ho dovuto dividere il commento in più parti per problemi di pubblicazione. Spero sia lo stesso leggibile.

16 Francy ha detto...

Ciao All Stars, domani scaricherò e pubblicherò la foto di gruppo al completo, scattata da ChiaraF!
Un abbraccio forte!

41 Simone ha detto...

@Laura: grazie delle belle parole, però davvero che, per il momento, non mi va giù è la frase "grazie ai traditori perché stimolano quel sano e puro sentimento agonistico". L'agonismo ci deve essere sempre quando si gioca un torneo, se no è inutile farlo e se lo si fa solo x divertirsi non ci si diverte contro certa gente che dall'altra parte della rete è lì x stravincere. E' matematico.
Adesso lascio passare un pò di tempo e vedrò che fare.
Un abbraccio totalizzante!

1 Luigi ha detto...

Mi mandate in crisi di identità, accidenti a voi! Prima un commento (che ho fatto anche dopo la partita): c'erano i Gatti, i Tom Tom e i Se la chiami prendila a tifare per gli All Stars durante la partita con gli Scoppiati; anche quando hanno giocato i Gatti sentivo il tifo degli altri e mi è sembrata una grande cosa. E adesso la crisi di identità: ma allora io sono un triplogiochista? Gioco con i Gatti da prima che nascessero gli All Stars (come del resto Simone) e sono parte delle stelline, quasi quasi mi ritiro prima di avere una dissociazione che potrebbe portarmi a suicidarmi annusando i calzini usati domenica... Per quanto mi riguarda quando gioco l'avversario (sia "traditore" o il mio più caro amico) è quello di la della rete ma questo lo sappiamo succede tutti i mercoledì. E adesso basta, ci troviamo mercoledì a prendere a sberle il pallone, tanto non si lamentea.

14 Sara ha detto...

Concordo Luigi!
Io credo che a questa parola "traditore" sia stata data involontariamente più forza di quella con cui in realtà la parola stessa voleva essere usata..
E sono certa che Luigi, Simone, Chiara e Szeb (spero di non aver dimenticato nessuno) sono parte sia degli All Stars, così come dei Gatti o dei "Se la chiami prendila"..

14 Sara ha detto...

Max, io da parte mia posso solo ringraziarti per prima cosa per le parole di elogio nei miei confronti e nei confronti degli altri compagni, ma poi anche per la solita precisissima analisi tecnico/tattica.. Personalmente credo che sia ciò che mi permette di migliorarmi perchè mette nero su bianco errori/imprecisioni/punti di possibile miglioramento (non solo miei, s'intende, ma della squadra). Quando certe cose vengono dette a voce (soprattutto durante la concitazione di una partita) non sempre rimangono impresse.. ma scritte... non si scappa!
Quindi a buon rendere!

5 szeb ha detto...

Ciao dal vostro Bruto (anche tu Bruto figlio mio)
volevo informarvi che il torneo di Pagnano è stato vinto da i Twister 2-0 su i No Martini ma ci proviamo,miglior giocatore Marco Cicognini,miglior giocatrice Veronica Colombo.
"Da i soliti ignoti" NO!!!! non sono io pale eoliche.
Grande Max ho letto il tuo 4commento e sono completamente d'accordo con tutto,è la voglia di migliorarsi che porta a questi risultati.

P.S Come ho sempre detto alla Capitana questo gruppo l'ho sempre ritenuto molto valido,composto da persone che gioca per divertirsi ma che al allo stesso tempo ha voglia di imparare,il confronto avuto due mesi fa circa ha fatto crescere tutti e si è arrivati ad essere la vera squadra che è oggi,nonostante la mia partecipazione alla squadra è marginale sono contento dei progressi enormi fatti in poco tempo,se mi volete ancora la maglia la tengo...
Ciao a tutti

12 luca ha detto...

@max: splendido post come sempre (e nonostante sia ancora a mente calda, è preciso e puntuale). ovviamente tu e patrice sapete benissimo che condivido tutto ciò che hai detto, quindi non mi dilungherò troppo....

@szeb: "Siete diventati troppo bravi,mi che non riconsegno la maglia e ad Oreno gioco con quella vecchia." a parte qlche errore di battitura che nn mi fa capire bene il senso della tua frase, non dirlo nemmeno x scherzo: 6 una delle stelle, xciò qlla maglia nn te la leva nessuno (te incluso)....

@simo: penso che rocco con "traditori" intendesse scrivere "gli altri all stars che non hanno partecipato al torneo di pagnano con la maglia ufficiale degli all stars", riasumendolo in un termine unico. purtroppo il significante usato ("traditori") si presta a significati diversi e magari poco simpatici, ma ripeto, il significato nn è qllo ke hai capito tu. cmq sarà rocco a precisarlo. è come se al bruno l'elisa, la sara, la chiarap e altri fossero stati tacciati di infami o traditori: SEMPLICEMENTE ASSURDO!!! anzi, ringrazio te, luigi, danilo, szeb, LA Maestra, la chiaraf (e altri/e che ho forse dimenticato) x il tifo nel sostenerCI (il che dimostra che si è sempre all stars), x l'amicizia, x le cose belle passate assieme, e anche x qlle brutte come qsta XCHE' ANCHE QSTE SONO COSE CHE FORTIFICANO E CEMENTANO IL GRUPPO.....xò basta con frasi a sfondo "minaccioso" (anche qui guarda il significato e non il significante!!!!!!) tipo: "Adesso però questo pensiero rinunciatario sta velocemente scemando, e credo non si ripresenterà." oppure "Però sono sicuro che senza alcuni traditori crescerete ancora di più a livello di tutto." e ancora "Adesso lascio passare un pò di tempo e vedrò che fare."............
Ripeto: magari pure io parteciperò ad 1 torneo contro gli all stars, e in ql caso sarò un "traditore", ma terrò sempre a mente il significato e non il significante.

un abbraccio SIGNIFICANTE a tutti quelli che indossano un'altra maglia e che giocano "contro" gli all stars nel medesimo torneo (......leggi "traditori".........solo x brevità) ma che io reputo COMUNQUE IMPORTANTI

;-))

24 Claudia ha detto...

Szeb io te ne farei fare un'altra con scritto "Mito".

Riesci ad analizzare tutti i nostri scritti e le nostre "lugubrazioni" in un modo straordinario e razionale. Sei un grande!
Ti voglio Bruto, traditore, tutto ciò che vuoi essere ma anche e soprattutto n°5 degli All Stars!

11 Rocco ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
11 Rocco ha detto...

@ Simone:

il mio commento sui ringraziamenti non voleva assulutamente scatenare una violenta discussione contro i "traditori"...

il mio era una vivo ringraziamento a te e agli altri che hanno giocato/avrebbero potuto giocare contro di noi, non perche` non eravate tra noi, ma perche` eravate insieme a noi (indipendentemente dal "con" o "contro" di noi) a vivere un'esperienza intensa e appassionante...

scusami tantissimo se non mi sono spiegato bene... mercoledi porta un qualsiasi strumento di tortura e provalo su di me ;-) ... puniscimi!

non riesco a sopravvivere sapendo che ti ho ferito, quando volevo solamente abbracciarti!

12 luca ha detto...

C.V.D.