All Stars News

ALL STARS NEWS
Comincia la nuova stagione sportiva degli All Stars Volley: lunedì 3 settembre ritrovo e primo allenamento. DAJE ALLS !

Pensieri Profondi

PENSIERI PROFONDI
«Macte nova virtute, puer, sic itur ad astra». (Virgilio, Eneide Libro IX, 641)

05/02/16

Ghe La Fo Pu 2015: 4a, 5a, 6a, 7a e 8a giornata

Il commento del Coach

Pallavogliare - All Stars 4-1
All Stars - Hic sunt Leones 3-2
All Stars - Gatti di Marmo 2-3
Old Fighters - All Stars 4-1
All Stars - Autogestiti 5-0

Ho deciso di aspettare un po’ prima di pubblicare un commento sulle ultime partite (5 per essere preciso) perché volevo vedere il loro andamento, capire se una tendenza si disegnava.
Ci sono più cose che ho capito e che vorrei condividere qui con voi. Come vedrete, il commento non tratterà molto delle partite stesse, ma sarà più uno spunto generale sulla tecnica, la tattica, lo spirito e l’approccio delle partite.
Aspettatevi di avere un lungo commento da leggere e vi consiglio di leggere prima i due commenti precedenti… :-)

Abbiamo fatto un buon inizio di stagione con due vittorie e durante la terza giornata abbiamo preso una bella batosta contro una squadra più forte. Le batoste non sono gradevoli, ma fanno crescere; purtroppo facciamo sempre fatica a rialzarci dopo una brutta sconfitta. Le partite dopo mostrano che perdiamo fiducia in noi stessi, nella squadra, nella nostra tecnica e buttiamo via partite che sembrano, che sono, nelle nostre mani.
Durante la partita contro i Pallavogliare abbiamo fatto un primo set di buona qualità, e senza che niente cambiasse ci siamo liquefatti nel secondo set. Abbiamo perso la concentrazione, i riferimenti, la nostra fiducia, il nostro gioco e il nostro scopo: divertirsi.
Contro una squadra alla nostra portata, abbiamo perso malamente facendo le montagne russe: piccoli momenti di gioco e grandi momenti di vuoto.
Quello che è successo contro gli HSL è similare, ma con un avversario un po’ più debole di noi siamo comunque riusciti a vincere grazie ad una remontada pazzesca con le battute di Giulia nel quarto set.

Potrete capire che in quanto allenatore, non mi è andato molto giù. Dovevo cambiare qualcosa; ma cosa?
Il lavoro fatto prima e dopo Natale sulla ricezione ed il suo approccio (aiutarci a vicenda seguendo la palla) ci ha permesso di migliorare sensibilmente il nostro livello di gioco. L’ho notato durante il primo set contro i Gatti di marmo. Questo set si è giocato su pochi dettagli e sono sicuro che vincendo quello lì, la storia sarebbe stata leggermente diversa.
Fatto sta che nei set successivi siamo ricaduti nei nostri problemi perdendo concentrazione, fiducia e scopo. Siamo riuscito lo stesso a vincere gli due ultimi set, ma giocando non proprio bene.

Dopo questa partita ho deciso di modificare leggermente il mio modo di affrontare le partite e di preparare degli allenamenti appositi.
Durante la partita, per alcuni ruoli o alcuni giocatori, ho deciso di concentrarmi sulla qualità del gioco e la regolarità facendo giocare dei set non consecutivi.
Esempio: le bande sono i giocatori più sollecitati durante le partite e mi sono accorto che nel secondo set giocato di fila il loro rendimento è generalmente minore. Separando i set giocati, ho potuto vedere un miglioramento dovuto ad un impegno fisico maggiore. Sapendo di non giocare 2 set di fila, sono più propenso a stancarmi perché so che mi potrò riposare dopo: quindi do tutto!

Durante gli allenamenti, ho messo in piedi un esercizio per l’attacco che vi fa lavorare doppiamente. E’ un esercizio faticoso ma permette di migliorare il vostro salto e soprattutto il vostro fiato.
Non so se ve ne siete accorti ma il grosso miglioramento nelle due ultime partite è la possibilità di attaccare più volte durante lo stesso punto senza stancarsi. Questo esercizio serve proprio a quello, migliorare la forma per tenere fisicamente durante gli scambi lunghi e non perdere la lucidità. Vi assicuro che lunedì ho visto una grossa differenza su questo lato del gioco e ne vado molto fiero, non lo posso negare. Capirete quindi che è un esercizio che continueremo… combinandolo ad esercizi più mirati per lavorare sulla tecnica di attacco stessa.
Abbiamo anche lavorato sulla resistenza degli alzatori in combinazione ad un lavoro di ricezione con lo scopo di ricevere alto per permettere all'alzatore di posizionarsi sotto la palla.
Abbiamo fatto degli aggiustamenti tattici, come aprire di più sull'opposto, cosa che ci ha permesso di migliorare il nostro rendimento in attacco.

Nei commenti del post di Ale, All Stars Volley ha scritto :«La partita perfetta al momento perfetto». È proprio vero ma ci sarà un perché, non pensate? Il lavoro!
Durante l’ultima partita, tutti i pezzi del puzzle si sono assemblati, aiutati da una colla molto importante e forte: la grinta!

Greta, con le sue 2-3 prime difese «da paura!» ha lanciato il treno AllStars generando una grinta non vista più da mesi.
Dei recuperi difficili sono stati fatti grazie all'aiuto tra i giocatori.
Dei punti sono stati fatti grazie ad un’apertura del gioco migliore. Quante volte ho visto il centrale avversario preso al muro o sentirlo dire «non ce la faccio, sono sempre in ritardo sul muro» soprattutto sui palleggi all'opposto.
Delle ricezioni alte fatte, permettendo all'alzatore di posizionarsi sotto e costruire il gioco.
Dei punti vinti dopo scambi lunghissimi senza diminuire l’intensità.
Dei set-point cancellati con solidità.
E potrei continuare…

La partita è stata perfetta perché l’avete resa così. Avete giocato a pallavolo, punto.
Anche durante la partita persa contro la squadra di Cernusco, non mi ero annoiato apprezzare ed avevo preso piacere a guardarla. Avevo visto dei movimenti interessanti ma si vedeva che tutti pezzi non erano stati assemblati e incollati assieme.
Lunedì, ho goduto a guardare la partita perché era vera pallavolo; della pallavolo semplice (niente battute al salto, attacchi tesi o veloci, tattiche strane) ma efficace e soprattutto divertente.

Ora, abbiamo la fortuna di avere tre allenamenti di fila durante i quali continueremo a lavorare tanto.
E mi raccomando, non perdete la grinta che Ale ha descritto così bene nel suo post. È la colla del vostro divertimento…

Nessun commento: